Nube tossica

 La guerra produce inquinamento?

L’incidente di Chernobyl avvenuto il 26/04/1986  provocò una nube tossica radioattiva che raggiunse, il nostro Paese e altri Paesi, attraverso il vento ricadendo al suolo per causa della forza di gravità e dalle piogge. Oggi…

Read More

Trovare interlocutori validi

Una decisione onorevole

La seconda guerra mondiale aveva  prodotto sessanta milioni di morti e distruzione con città rase al suolo  specialmente in Germania. Tutto questo per un fanatismo disumano che aveva trascinato un popolo verso  il male assoluto…





Sulle parole del Papa

Le parole dette dal Papa sulla NATO, ovvero che la NATO ha abbaiato alla Russia. Perché sono state dette? E perché sono state dette ora, e non prima? Se il Papa l’ha detto perché ci…



Ottuse certezze

La vera matrice fascista, si nasconde in coloro che non hanno letto pressoché nessun libro, e sono convinti di averli letti. E di conseguenza scimmiottano gli intellettuali, o almeno chi ritengono tale. Proprio ieri guardavo…


Deporre Putin?

È chiaro a tutti che deporre un leader come Putin non è come abbandonare il proprio fruttivendolo o cambiare auto. Non solo per la difficoltà nel farlo. Quando si decide che Putin va deposto, bisogna,…


Quando c’è solo la protesta

Ci sono leader politici che hanno costruito la loro fortuna e il loro programma sulla protesta. Alcune volte i partiti da loro creati e guidati hanno avuto la ventura di governare. Scontrandosi con la realtà,…


Gli USA iniziano a far paura?

Quello che ho visto ieri, è un giorno che potrebbe essere di svolta per la guerra in Ucraina. Dietro il tonfo dei mercati americani, ci potrebbe essere la presa di coscienza da parte degli operatori,…



Festa della Liberazione del 25 aprile

Ritengo che la validità delle idee di questo articolo,  in parte scritto il   24/04/2019.  sono sempre per ricordare a una parte consistente di giovani d’oggi dediti soprattutto a cose  di distrazione  di massa portatrici di…


La nobile resistenza

La liberazione è la festa di tutti, ma proprio di tutti. E tutti ne danno la loro interpretazione. C’è chi la usa, in modo meschino, per attaccare l’opposizione italiana di Fratelli d’Italia. C’è chi la…


La rabbia dei francesi, la rabbia degli europei

Il momento storico che stiamo vivendo è complicato. Forse il più complicato dal dopoguerra. La vittoria di Macron è una ventata d’aria fresca; non tanto per il candidato in se, ma per la sfidante. Quella…


La NATO, il carrozzone di nuovo al centro del mondo

Prima di questa guerra, la NATO era un residuato bellico, o poco più. Uno stipendificio e un poltronificio, come quelli che noi italiani conosciamo bene. Parcheggio dorato per trombati della politica internazionale, e per tutti…


Chi appoggia la Le Pen è filo-Putin?

Esiste anche in Europa il partito di Putin. Compulsivamente, gli aderenti a questo partito si stanno dando un gran daffare. Come equilibristi cercano di non finire nel vortice delle polemiche, con dichiarazioni troppo esplicite. Ma…


La marcia della vergogna

La marcia della pace Perugia Assisi, quest’anno assume dei contorni vergognosi, che non esiterei a definire osceni. Con un manifesto che è tutto un programma. Ennesimo palcoscenico per tutti quei “pacifisti”  che non si creano molti…


Una guerra molto complicata

Certo dovremmo riflettere sul perché alcune nazioni, e purtroppo alcuni popoli, nonostante i buoni rapporti che abbiamo tentato di mantenere, ci guardano con disprezzo. E alla prima occasione ci voltano le spalle senza molte spiegazioni….


La guerra, uno scontro generazionale?

Questa è la guerra che personalmente osservo da più vicino, nella mia vita. Alcune le ho studiate sui libri di storia, alcune le ho conosciute attraverso il cinema, i film sul Vietnam ecc. Alcune, le…


Il partito della follia

Di tanto in tanto si affaccia questo partito. Ormai un habituè del panorama politico italiano, e non solo. Quando tutti sono d’accordo, le cose sembrano chiare, scontate, ecco che interviene. Come un disturbatore molesto, preda…


La strategia cinese, COVID 0

Appare sempre più come una strategia priva di senso, quella di inseguire il traguardo del contagio 0, per quanto riguarda le infezioni da COVID. Questa strategia però, per Pechino, sembra essere un’arma formidabile per il…



La visita al cosmodromo di Vostochny

Il cosmodromo di Vostochnyè in realtà è ancora in costruzione. Un cosmodromo che ancora non esiste quindi. In mezzo al nulla. Quello che viene utilizzato attualmente dai russi è invece Baikonur, in Kazakistan.  Il Kazakistan…


Il pericolo nucleare

Quello che fino a qualche settimana fa sembrava impensabile, oggi è diventato quantomeno pensabile. Ma esiste veramente questo pericolo? Sicuramente lo spauracchio nucleare è l’unico in grado di spaventare l’occidente. In una guerra con armi…


Un futuro pieno di dittature?

La prima cosa che mi viene da dire, se penso a questa domanda, è speriamo che non ci sia in Italia. Certo a fare un giro su Facebook, e vedere la demenza con cui si…


USA e NATO tutta la vita

Si dice che per apprezzare qualcosa veramente, bisogna rischiare di perderla. Beh la guerra rischia di farci perdere molte cose. Attraversiamo una fase strana, nell’avvicinamento sempre più immanente ad una pseudo guerra mondiale. La fase…


La Le Pen e la battaglia tra città e paese

Ho l’impressione, con sempre maggiori conferme, che dal crollo del muro di Berlino in poi, con la fine dello scontro ideologico tra comunismo e capitalismo, la lotta politica e culturale sia tra la provincia e…


Chi critica Draghi?

Basterebbe vedere le facce di chi critica Draghi, per capire che bisogna fare del tutto per tenercelo stretto. Ma non vogliamo essere così superficiali. Cerchiamo di capire perché viene criticato da alcuni settori della nostra…


Immagini della guerra in Ucraina

LA QUESTIONE DELLE ARMI

Nella situazione attuale dove ancora imperversa la Pandemia del Covid19, riflettendo in modo negativo sull’economia. Con   più di sette milioni di non  vaccinati che vivono alle spalle di chi si è vaccinato con tre dosi…


Un’economia di guerra

Certo in pochi, se non nessuno, avevano previsto che dopo una pandemia, che aveva messo a dura prova i nostri nervi e frustrato le nostre aspettative, ci sarebbe stata la prospettiva di un’economia di guerra….


La longa manus della Russia sulla politica italiana

Fanno riflettere le parole dette da Draghi, all’audizione fatta al Copasir. Ovvero: “se qualcuno ha avuto rapporti con la Russia, sia trasparente”. Con la precisazione successiva di Franco Gabrielli: “tanto lo veniamo a sapere”. Che in passato…


La mala-Europa

La versione ungherese dell’Europa è forse la peggiore di questa sgangherata epoca. In Ungheria è andata in onda quella che è la vera guerra dei nostri tempi, quella tra il villaggio e la città. Della…


Ci sono profughi e profughi

Davanti alla sofferenza umana bisognerebbe sempre fermarsi a riflettere. Allo stesso tempo, bisogna capire quali sono i motivi che portano a tale sofferenza. Oggi assistiamo ad una disparità di comportamento, da parte di nazioni, come…


In che fase è la guerra?

Dopo quasi 6 settimane di resistenza ucraina, in che fase si trova la guerra? Ormai è chiaro che le aspettative di Putin non sono state rispettate. Voleva una guerra lampo, che durasse poco, una settimana…


L’Italia, il paese più filo-Putin d’Europa

In Italia l’”uomo forte” ha sempre affascinato. Che sia italiano, libico, russo o d’altra nazionalità, gli italiani sono sempre pronti ad una sorta di ammirazione ancestrale. Fa parte della nostra storia esaltarlo, per poi tradirlo…


No guerra in ucraina

Buon giorno pace addio guerra

Una macchina da  guerra infernale Russa ha invaso l’Ucraina  dove arriva distrugge tutto senza nessuna pietà. C’è stata una violazione del diritto internazionale, che regola i rapporti tra le nazioni, per l’aggressione a una nazione…


Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Grazie Presidente

Si parlava tra amici della guida dei genitori  nelle famiglie per  i figli e qualcuno diceva che se un certo giovane avesse avuto i mezzi  giusti e qualche “santo in Paradiso” si sarebbe affermato nel…


Ai tempi del COVID19

            Per il Covid19, dalla parte della rete pubblica sanitaria, si è cercato in tutti i modi di arginare l’emergenza che si stava creando in progressione.   E’ stato un tempo…


Il computer quantico, il DNA e il Covid-19

Il computer quantico e lo studio del DNA saranno due rivoluzioni che cambieranno il mondo molto di più del covid-19. Con il computer quantico saranno facilmente bucate tutte le chiavi crittografiche che oggi proteggono i…


Quel piccolo parassita da combattere

Il Covid-19 mette paura?

  E’ una situazione dove non si conoscono pienamente gli avvenimenti di come intervenire concretamente  con un contributo incisivo al virus nuovo Covid-19 dove non esiste ne  un vaccino e  ne un trattamento. Occorre uno…


Un tassello in più di memoria

  Ogni anno, da quando si è Istituita la giornata della memoria della storia dei fatti orribili delle Foibe  raccontati dai  sopravvissuti, si riesce a sapere qualche tassello in più per formare tutto il mosaico…


No Image

Una speranza di memoria

Quando nascono delle associazioni o  movimenti  di giovani che sono contro: l’odio e l’antifascismo nasce una grande speranza per un futuro  fatto di democrazia e di pace. A Milano i figli dei sopravvissuti della Shoah…


Il funerale di vittime innocenti

Cinquant’anni senza una verità

Le famiglie delle vittime, di Piazza Fontana a Milano alla Banca Nazionale dell’Agricoltura delle stragi di Stato degli anni di piombo, soffrono e ricordano per sempre di generazione in generazione  passando quella testimonianza dolorosa al…


maltempo nord centro sud

Le priorità

Mi stavo domandando se ci sarà  equità  di intervento dei contributi   per gli eventi meteorologici di questi giorni, compresi i danni avuti dal sisma del centro Italia. Perché comprese anche le zone del sisma? Nelle…


L'inquinamento del bosco

L’inquinamento (La violenza alla natura)

Percorrendo una strada che costeggia un bosco dove  all’inizio  c’è un fontanile con dei tavoli per il pic-nic. Sembrerebbe una piccola oasi di piacere dove si può ristorarsi specialmente nel periodo estivo. Invece se  ci…


In cammino verso la democrazia

Quel muro

Il giorno 9 novembre del 1989, trent’anni fa, cadde quel  muro che cambiò la storia e che  aveva diviso: la Germania con Berlino .  Quel muro era stato eretto dopo la seconda guerra mondiale e…


Emissioni nocive

Cambiamenti climatici

Ai  primi interventi del 2018 di :  manifestazioni , Forum e scioperi sui  cambiamenti climatici qualcuno mi disse: “ma vedrai sarà un fuoco di paglia che non durerà”, riferendosi anche  al 1992  di un  caso…


Si commenta da sola

Una speranza per la ricostruzione

Ormai  il 24 agosto prossimo sono 3 anni dal sisma che ha colpito il centro Italia: Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo. Parte delle macerie sono ancora li. Nelle abitazione di emergenza quest’inverno trascorso si è…


Entrata per l'inferno

Ancora e ancora memoria

Si è detto da qualcuno che è riuscito a sopravvivere all’Olocausto : “ E’ difficile descrivere quello che succedeva nei campi di sterminio di Auschwitz o di Birkenau (Auschwitz II)” . Auschwitz il più grande…


Tassa che arricchisce

La tassa che arricchisce

Nella nostra Carta Costituzionale articolo 53 recita: “Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva. Il sistema tributario è informato a criteri di progressività”. Anche l’articolo 2 dice che:…


Roma palazzo del Quirinale

Un presidente per tutti

Un presidente garante deve essere capace di unire il paese, soprattutto dialogando con tutti. Una volta varcata la soglia del Quirinale si deve lasciare la condizione di essere di parte e invece diventare arbitro imparziale…


Capri – ultimo giorno

La mattina mi svegliai insolitamente presto, verso le cinque e tre quarti. Non riuscii più a prendere sonno. Dopo la colazione, con l’autobus dovevamo arrivare fino a Capri. Lì il primo intoppo, non era proprio…


Capri – Sabato di pioggia

Dopo colazione, prima di partire, ebbi un breve scambio di battute con un cameriere. Stavo prendendo il secondo caffè della mattina. Il cameriere mi stava raccontando qualcosa sull’isola. Cercava di dirmi che l’isola cambiava da…


Capri – primo giorno

Ero arrivato a casa della mia amica Margherita verso le dieci e un quarto, un po’ più tardi del solito. Questa volta era stata anche più dura parcheggiare, avevo trovato un parcheggio con il disco…